Il primo respiro

primo respiro

Sento il mio corpo che si muove, il corpo si muove ma non sono io che lo muovo. Un moto nuovo, mai provato prima che parte dalla punta dei piedi e sale, sale, sale, arriva al diaframma e lì come un fuoco di artificio esplode e diviene polvere di stelle, energia pura che si libera in me, tutto intorno a me, io respiro forte, prendo tanta aria e la mando fuori in un naturalissimo primordiale respiro.
Il primo respiro.
E’ il mio primo respiro.
Sono nata, di nuovo, sono rinata e ora IO SONO.

Tento di spiegarti questa incredibile esperienza che ho vissuto durante un respiro circolare, uno dei miei primi respiri, così intensi, forti, quelle esperienze che nella vita segnano lo spartiacque tra prima e dopo.
Durante un respiro sono rinata: non e’ forse questa la prima cosa che fa un bambino quando nasce? Respira.
Non e’ forse questo che facciamo ogni giorno per vivere? Non ci diamo attenzione, ma senza respiro noi non esistiamo, moriamo.
Il respiro e’ il motore della vita umana. E’ quell’esperienza che ci collega al divino, che divide la vita dalla morte. Respiro dunque sono.
Quell’esperienza mi era mancata per 34 lunghi anni, grazie a quel respiro la vita finalmente era entrata in me.
La mia non e’ stata una nascita semplice, le mie prime impressioni della vita non sono state positive e quel primo respiro non mi aveva mai veramente attraversata.
Grazie al respiro circolare finalmente la vita era entrata in me, potevo ricominciare (o cominciare) a vivere davvero.
Oggi sono qui, mamma di due bambini meravigliosi, moglie di un uomo che amo moltissimo, faccio il lavoro che ho sempre desiderato, ossia portare consapevolezza all’altro essere umano.
Questo anche grazie a quel primo respiro.

Il respiro circolare e’ un’antichissima tecnica di purificazione dalle tossine fisiche, emozionali e mentali che si accumulano in noi nel corso della nostra esistenza.
Queste tossine rimangono impresse a livello cellulare, generando in noi atteggiamenti fisici e comportamentali distanti da chi siamo veramente.
Il respiro circolare, tra le altre cose, libera la nostra energia vitale, ci rende più forti, sani e performanti, ci avvicina a chi siamo davvero.
Ci libera.
Per fare questo occorrono diversi incontri, 10 sedute durante le quali si esplora se stessi con la tecnica del respiro circolare: ogni seduta dura dall’ora e mezza alle due ore.
Il respiro circolare che propongo e’ frutto dell’esperienza del Centro Studi Podresca che ha pulito questa tecnica da elementi non utili, rendendo i respiri puliti, semplici e aderenti alla verità.

Quel primo respiro ha liberato in me tanta consapevolezza, ed oggi sento che la mia vita e’ aderente a ciò che sono, la vita non mi spaventa più, io sono la mia vita, la mia vita sono io.

Desidero che anche tu possa trovare questo: scrivimi, contattami, posso aiutarti a ridefinire la tua vita, a ritrovare la spinta per vivere davvero come senti sia giusto per te!

In questa vita il dolore è necessario, ma la sofferenza è facoltativa.
Buddha

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...